buzzoole code

Come togliere la carta da parati

Se volete sapere come togliere facilmente la vecchia carta da parati, siete arrivati nel posto giusto. La carta da parati alle pareti andava sicuramente un sacco negli anni ’70, ma ormai è obsoleta, stufa facilmente ed è difficile da pulire. Ecco quindi una breve guida che vi spiegherà dettagliatamente come si toglie la carta da parati.

Innanzitutto sappiate che in questa operazione l’acqua sarà il vostro principale alleato. Se avete a che fare con carte da parati viniliche e lavabili, pensate appositamente per resistere all’acqua, bisogno prima forarle e poi bagnarle. Se dopo aver provato una prima volta con l’acqua non si riesce a staccare la carta da parati, è bene aggiungere all’acqua un detergente che abbia un effetto umidificante e una colla a base di cellulosa. In alternativa si può decidere di utilizzare un vaporizzatore elettrico dotato di un serbatoio che funziona ininterrottamente e dà la possibilità di lavorare con risultati eccezionali.

Occorrente per togliere la carta da parati

  • Acqua
  • Detergente
  • Adesivo per carta da parati
  • Vaporizzatore
  • Cutter
  • Raschietto per carta da parati o spazzola metallica dura
  • Spugna

Come staccare la carta da parati

Come togliere la carta da parati

Come staccare la carta da parati con l’acqua

  1. Per prima cosa è necessario forare la superficie della carta da parati con l’aiuto di una spazzola o di un raschietto: l’acqua penetrerà all’interno raggiungendo la colla.
  2. Aggiungete adesivo per carta da parati a un secchio d’acqua molto calda: questa operazione vi aiuterà a fissare l’acqua sulle pareti. Iniziando da un angolo e proseguendo lungo tutto il perimetro, bagnate le pareti con l’aiuto di una spugna. Quando tornerete al punto di partenza, l’acqua avrà ammorbidito la carta.
  3. Con l’aiuto di un raschietto, staccate la carta da parati, che a questo punto verrà via con facilità. Se ce ne fosse bisogno, bagnatela ancora. Attenzione non raschiare con troppa forza.
  4. Dopo aver tolto la maggior parte della carta, rimuovete i piccoli pezzi rimasti bagnandoli ancora. Alla fine dell’operazione, lavate tutte le pareti con un detergente diluito in un secchio di acqua calda.

Come staccare la carta da parati con il vaporizzatore

  1. Dopo aver forato la carta da parati, appoggiate il vaporizzatore contro la parete tenendolo fermo per pochi secondi o fino a un minuto a seconda della tipologia della carta.
  2. Mentre posate il vaporizzatore sulla zona successiva, con il raschietto staccate la carta su cui avete già passato il vaporizzatore. Andate avanti in questo modo fino eliminare tutta la carta.
  3. Infine, lavate le pareti con un detergente diluito in un secchio di acqua calda per rimuovere le ultime tracce di carta da parati.

Come staccare la carta da parati plastificata

Per fortuna, alcuni tipi di carta da parati sono staccabili. Provate a sollevarne un angolo con la lama di un cutter: se si stacca tirate semplicemente la carta verso di voi, altrimenti dovrete forare la tappezzeria prima di staccarla.
Sollevando un foglio di carta plastificata o vinilica, scoprirete sul retro un sottile strato di carta di supporto. Bagnandola e staccandola con un raschietto, riuscirete a toglierla con facilità.

Attenzione!

Bisogna evitare accuratamente di bagnare la tappezzeria intorno agli interruttori e alle prese di corrente. Se intorno ad esse non si riesce proprio a staccare la carta da parati senza ricorrere all’acqua, sarà necessario togliere la corrente elettrica, svitare la placca e sollevarla dalla parete. Anche in questo caso si raccomanda di usare meno acqua possibile.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>