buzzoole code

Flora e fauna delle zone umide in 12 foto spettacolari

Everglades, acqua dolce, acque salmastre di laghi o estuari, aree paludose. Le zone umide possono sembrare un habitat poco interessante per i turisti, ma sono spettacolari per gli amanti della natura. La flora e la fauna delle zone umide sono spesso minacciate e sono pochi coloro che conoscono la loro importanza idrogeologica, chimico-fisica, biologica, scientifica e culturale, oltre che produttiva e quindi economica.

Non intendo dilungarmi in discorsi scientifici e ambientalisti. Mi limiterò a riportare 12 splendide foto della flora e della fauna delle zone umide del pianeta, pubblicate dal National Geographic. Dopo averle viste resterete affascinati anche voi da questo bellissimo habitat e da chi ci vive.

Oche canadesi

Oche canadesi
Queste oche canadesi atterrano sull’acqua, nonostante la mattina faccia molto freddo. Queste piscine di acqua dolce sono di vitale importanza per questi uccelli, che hanno sofferto a causa della distruzione delle zone umide e della distribuzione dei permessi di caccia dall’inizio del XX secolo.

Airone bianco

Airone bianco
Questo uccello si trova quasi in tutto il mondo, ma dipende particolarmente dagli animali che vivono negli stagni, nelle paludi, nei torrenti e nei fiumi, perché costituiscono il suo cibo. L’Airone bianco non è una specie a rischio di estinzione, ma risente comunque dell’inquinamento delle acque dolci e del prosciugamento delle zone umide, nonché del bracconaggio.

Everglades della Florida

Everglades della Florida
Le Everglades, conosciute anche come “Mare d’erba” a causa del lento scorrere delle acque dall’Okeechobee in direzione sud e della predominanza di una ciperacea chiamata cladium, occupano un territorio di circa 20’000 chilometri quadrati della Florida. Circa il 50 percento delle Everglades originarie è andato perduto in favore dell’agricoltura. Gran parte di ciò che resta è oggi protetto da un Parco nazionale e da aree di conservazione delle acque.

Ippopotamo

Ippopotamo
La foto di questo ippopotamo è stata scattata sul fiume Zambesi in Sud Africa. Questi enormi mammiferi passano la maggior parte del loro tempo, almeno 16 ore al giorno, immersi nell’acqua del fiume, che li aiuta a raffreddare la superficie del corpo. Durante la notte gli ippopotami escono a pascolare sulla terra ferma.

Ninfee e piccoli pesci

Ninfee e piccoli pesci
Le ninfee approfittano del loro lungo gambo per raggiungere i raggi del sole a pelo d’acqua. All’ombra delle loro foglie vivono dei pesciolini. La foto è stata scattata nell’area umida del Cuatro Ciénegas del deserto di Chihuahua in Messico; essendovi delle sorgenti sotterranee, le acque sono molto fresche e pulite.

Crotalo diamantino orientale

Crotalo diamantino orientale
Questa specie di serpente a sonagli vive tra le radici degli alberi di mangrovia nella riserva delle Everglades in Florida. È il più pesante (sebbene non il più lungo) dei serpenti velenosi delle Americhe ed il più grosso tra tutti i tipi di serpenti a sonagli.

Terrapene del deserto di Chihuahua

Terrapene del deserto di Chihuahua
Le tartarughe Terrapene del deserto di Chihuahua riposano negli stagni della Laguna de los Burroughs per ripararsi dal cocente sole messicano. Questa specie è in pericolo di estinzione. Più del 80 per cento degli individui di questa specie vivono nella zona umida di Cuatro Klenegas in Messico.

Libellula e ninfee

Libellula e ninfee
La libellula di questa foto vola intorno a una ninfea. Queste ninfee hanno un diametro di circa un metro, che funge da serbatoio naturale di acqua piovana. Questo le rende particolarmente attraenti nei confronti degli insetti che popolano il parco “Giardini veneziani” in Florida.

Salmone rosso

Salmone rosso
Il Salmone rosso vive nel fiume Kamchatka, nell’omonima penisola della Russia. Quest’area è l’habitat di molte specie rare che sono piuttosto popolari tra i pescatori locali e gli orsi bruni che popolano la zona. Purtroppo si tratta di un ecosistema a rischio a causa dello sfruttamento petrolifero.

Mangrovie

Mangrovie
Le mangrovie sono un ecosistema unico ed essenziale, composto di alberi e caratterizzato da una notevole diversità biologica. La caratteristica morfologica che distingue le mangrovie è la presenza di “radici accessorie” che sollevano il tronco dal fango.

Salmone di Clark

Salmone di Clark
Il Salmone di Clark è caratterizzato da macchie rosse situate sotto la linea della mandibola. Si trova nel Parco Nazionale di Yellowstone in Wyoming. Questa specie è stata descritta da Meriwether Lewis e William Clark, che la rinvennero durante un viaggio in Montana nel 1805.

Delfino bianco cinese

Delfino bianco cinese
Il Delfino bianco cinese, noto in Italia come Susa indopacifica, è stato considerato estinto fino al 2007. Poi, grazie alla ripresa di un videoamatore, questa specie è stata fortuitamente riscoperta. Rimane comunque una specie a rischio, essendo continuamente minacciato dall’inquinamento di Hong Kong.

Queste ovviamente sono solo alcune delle magnifiche forme di vita che popolano le zone umide del nostro pianeta, che potrebbero anche essere apprezzate maggiormente se ricevessero il giusto riconoscimento e la giusta sponsorizzazione.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>