buzzoole code

Proprietà del mango, frutto ricco di benefici e virtù

Proprietà del mango
Il mango è un frutto con molte proprietà, ricco di benefici per la nostra salute. La storia del mango è vecchia di 4000 anni e ad oggi la pianta viene coltivata in quasi tutti i paesi tropicali ed è disponibile tutto l’anno. La maggior parte dei frutti proviene dall’Asia e in particolare dall’India.

Il frutto del mango

Il frutto del mango è ovale e leggermente allungato e può arrivare a pesare fino a un chilogrammo. La buccia può essere rossa, gialla, verde o di tutti e tre i colori. La polpa, invece, è di colore giallo-arancione, simile a quella della pesca. Le varietà di mango più note sono Haden, Keitt, Kent e Tommy Atkins, ma sembra che in India ne siano state catalogate circa 400 specie.

Calorie del mango

Il valore calorico del mango è piuttosto basso. In 100 g di polpa sono infatti contenute appena 55 kcal. Un frutto di medie dimensioni fornisce quindi circa 100 kcal e un grado di appagamento e pienezza molto soddisfacente. E’ uno spuntino perfetto da consumare durante una dieta.

Valori nutritivi del mango

Il contenuto del mango può essere così ripartito:

  • 81% acqua
  • 17% carboidrati, di cui il 15% sono zuccheri
  • 0,5% proteine
  • Fibre

Il mango è ricco di sali minerali, tra cui bisogna citare calcio, sodio, fosforo, ferro, magnesio, potassio, rame e zinco. Spicca inoltre per il suo contenuto di vitamine, in particolare quello della vitamina A. Il nostro fabbisogno giornaliero di vitamina A potrebbe essere soddisfatto dal consumo di un solo mango. Oltre a questa, il mango contiene anche tutte le vitamine di tipo B, la vitamina C, la vitamina D, la vitamina E, la vitamina K e la vitamina J. Anche gli amminoacidi sono ben rappresentati, ma mi limiterò a citare l’arginina, la lisina, l’acido aspartico, la leucina e la serina.

Proprietà dimagranti del mango

Una ricerca di qualche anno fa portata avanti dai ricercatori della University of Queensland in Australia ha dimostrato gli effetti benefici del mango verso il dimagrimento. Pare che sia in particolare la buccia di questo frutto ad avere la capacità di bruciare i grassi e favorire la perdita di peso.
La buccia del mango previene la formazione delle cellule adipose (adipogenesi), rallentano quindi lo sviluppo del grasso corporeo. Oltre ad avere poche calorie, quindi, è perfetto da integrare in qualsiasi dieta dimagrante.

Proprietà antitumorali del mango

Recenti studi scientifici hanno dimostrato che il mango possiede proprietà antitumorali, grazie alla presenza di un antiossidante chiamato “lupeol”, il cui effetto benefico sembra essere efficace anche a livello antinfiammatorio. Il mango previene il tumore al colon, al seno e alla prostata ed è utile anche nella prevenzione della leucemia, grazie soprattutto agli antiossidanti polifenolici in esso contenuti.

Essendo ricco di beta-carotene, il mango protegge anche dal cancro al polmone e dai tumori della cavità orale.

Altri benefici del mango

Il mango presenta anche proprietà depurative; visto il suo potere diuretivo aiuta a combattere la ritenzione idrica e aiuta contro i radicali liberi.

Grazie al suo elevato contenuti di sostanze antiossidanti, in particolare la vitamina A, il mango ha ottime proprietà benefiche nei confronti della vista e nella cura della pelle.

Un mango fresco è una buona fonte di potassio: 100 g di frutto forniscono 156 mg di potassio, componente importante dei fluidi cellulari, che aiuta a controllare la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna.

Il mango presenta anche discrete quantità di rame, un co-fattore di numerosi enzimi, tra cui la citocromo C ossidasi e la superossido dismutasi, oltre che elemento essenziale per la produzione di globuli rossi.

Come si mangia il mango

Per prima cosa è necessario lavare il mango in acqua corrente fredda per rimuovere la polvere e la sporcizia presenti sulla buccia, oltre a qualsiasi eventuale residuo chimico. Quindi, conviene tagliare il frutto longitudinalmente in tre parti, in maniera tale da staccarlo facilmente dal seme centrale. Infine separate la buccia dalla polpa e tagliatela a pezzettini delle dimensioni desiderate.

Il mango è un frutto che può essere consumato da solo, senza aggiunte o condimenti, per assaporarne appieno il gusto, ma può anche essere un’ottima aggiunta in una macedonia. Spremuto e consumato con cubetti di ghiaccio è una bevanda deliziosa, quindi provate anche il succo di mango.

Infine, può anche essere utilizzato per preparare dolcissime marmellate.

Controindicazioni del mango

Chiunque stia seguendo una terapia a base di warfarin dovrebbe evitare di consumare il mango. Essendo un frutto ricco di vitamina A, il mango potrebbe potenziare l’azione del warfarin, aumentando il rischio di sanguinamento.

Un mango troppo acerbo può causare reazioni allergiche, dal momento che contiene una sostanza nota come acido anacardico. Si tratta di eventi decisamente rari in caso di consumo di frutti maturi. La sintomatologia prevede prurito agli angoli della bocca, gonfiore delle labbra e, in casi più gravi, difficoltà respiratorie, vomito e diarrea.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>