buzzoole code

I dieci animali più longevi del mondo

Con il progredire della scienza e della medicina, la nostra aspettativa di vita continua ad aumentare, anche se siamo ancora piuttosto lontani dalla longevità di alcune specie animali. Sono sempre di più coloro che riescono a raggiungere i 100 anni, età nemmeno lontanamente paragonabile a quella di alcune creature esistenti in natura. Ma quali sono gli animali più longevi del mondo? Ecco una lista con dieci specie in grado di vivere moltissimi anni, alcuni potenzialmente per sempre!

Sebastes aleutianus

Sebastes aleutianus
Gli scorfani della specie Sebastes aleutianus sono generalmente considerati tra le creature acquatiche più longeve. Nonostante questo arrivano a malapena al decimo posto di questa classifica. Si possono trovare generalmente tra i 170 e i 670 metri di profondità, spesso nell’Oceano Pacifico. Questi pesci crescono molto lentamente, maturano tardi e possono vivere fino a circa 200 anni. L’esemplare più longevo di questo pesce sembra essere vissuto fino a 205 anni.

Riccio di mare rosso

Riccio di mare rosso
Il Riccio di mare rosso (Strongylocentrotus franciscanus) esiste da circa 450 milioni di anni ed è il più grande di tutti i ricci di mare, essendo in grado di crescere fino a circa 25 centimetri di diametro. Vivono senza spostarsi per grandi distanze, motivo per cui sono ricoperti da aculei protettivi. Tuttavia, a volte si radunano e strisciano lentamente alla ricerca di cibo. Anche se spesso non superano i 30 anni di età, questi echinodermi potenzialmente potrebbero sopravvivere per oltre 200 anni.

Balena della Groenlandia

Balaena mysticetus
La balena della Groenlandia (Balaena mysticetus), nota anche come balena franca della Groenlandia o balena artica, è ritenuta essere il mammifero più longevo della Terra da alcuni scienziati. Una balena in particolare, Bada, si ritiene essere vissuta sino a 211 anni, ma potrebbe averne avuto tranquillamente 245. Sebbene la maggior parte balene muoia tra i 20 e i 60 anni di età, sono stati rinvenuti esemplari decisamente anziani (91, 135, 159 e 172 anni).

Carpa Koi

Carpa Koi
L’età media di una Carpa Koi è al di sotto dei 50 anni, già di per sé un ottimo risultato per un pesce. Ma per far parte di questa lista di animali longevi è necessario fare di meglio. Hanako è una Carpa Koi morta nel 1977, alla veneranda età di 226 anni, il che significa che era nata nel 1751. Ciò significa che esisteva già prima dell’invenzione dell’elettricità. La sua età è stata determinata contando gli anelli presenti sulle sue scaglie, allo stesso modo in cui si determina l’età di un albero.

Lamellibrachia luymesi

Lamellibrachia luymesi
Il Lamellibrachia luymesi è un invertebrato anellide della famiglia Siboglinidae, lungo fino a 2 metri, che vive ancorato ai fondali del Golfo del Messico. Questa specie marina di anellidi vive a 2500 metri di profondità e ha un rapporto simbiotico con i batteri che ossidano lo zolfo, unico elemento di cui sono in grado di nutrirsi. In alcuni casi questi anellidi, che vivono in gruppi molto numerosi, possono raggiungere anche i 10 metri di lunghezza. Dal mmento che la loro crescita è particolarmente lenta, questi vermi tubolari possono vivere anche fino a 250 anni.

Cozza margaritifera d’acqua dolce

Margaritifera margaritifera
Si ritiene che circa il 90% delle popolazioni di Cozze margaritifere d’acqua dolce (Margaritifera margaritifera) si trovi intorno alla Scandinavia. Sono generalmente creature molto resistenti, in grado di adattarsi ai nuovi ambienti abbastanza facilmente, quindi i cambiamenti climatici, geologici, fisici, biologici o addirittura quelli chimici non influenzano questi animali tanto quanto avviene agli altri. Ma nonostante questo il loro numero è in calo da diversi anni. Gli individui che sopravvivono sono i più resistenti del gruppo, e probabilmente hanno visto una grande varietà di ecosistemi. Alcuni di essi hanno oltre 250 anni di età, il che li rende forse le più antiche creature d’Europa.

Testuggine

Testuggine
Le Testuggini o Tartarughe (Testudinidae) sono famose per la loro longevità. Una tartaruga sana media potrebbe vivere fino a circa 150 anni, ma questo naturalmente dipende anche dal tipo di tartaruga in questione. La più antica Testuggine nota, tuttavia, ha vissuto ben più a lungo. Adwaita era l’animale domestico del generale britannico Robert Clive, prima di essere trasferita allo zoo di Kolkata (ex Calcutta), dove trascorse i successivi 130 anni della sua vita. E’ abbastanza impressionante pensare che chi lavorava nello zoo nell’anno della sua morte non era ancora nemmeno nato al momento del suo arrivo. La morte di questa tartaruga è stata il risultato di una crepa che si era sviluppata nel suo guscio e che ne ha permesso successivamente la datazione col carbonio. L’età della tartaruga è stata quindi collocata oltre i 250 anni (255 secondo alcuni e 257 secondo altri).

Vongola oceanica

Arctica islandica
Le vongole oceaniche (Arctica islandica) sono un tipo di mollusco che si trova principalmente lungo la costa scozzese. Come gran parte degli altri mitili, non si spostano molto e scavano nella sabbia o nel fango, utilizzando le loro branchie per ingerire cibo e ossigeno. Per evitare di essere mangiato, possono seppellirsi in profondità nel fondo del mare e vivere lì per lunghi periodi di tempo senza bisogno di risalire per il cibo o l’ossigeno. Negli ultimi decenni, i pescherecci oceanici hanno ridotto il numero di queste vongole di circa il 50%, in parte danneggiandole e in parte lasciandole vulnerabili ai predatori. Ovviamente questo comporta che sempre moli meno individui riescono a vivere particolarmente a lungo. Non è insolito per questi animali sopravvivere oltre i 400 anni; è stato ritrovato un esemplare che ne aveva addirittura 500.

Spugna antartica

Spugna antartica
Sono pochi coloro che si rendono conto che le spugne appartengono al regno animale, anche se Spongebob negli ultimi anni potrebbe aver contribuito al diffondersi di questa conoscenza. I loro spostamenti sono limitati a meno di 1 millimetro al giorno e crescono molto lentamente, così come avviene per altre specie inserite in questa classifica. Il loro lento tasso di crescita si traduce in una particolare longevità. Esistono tra le 5 e le 10mila specie di spugna, la maggior parte delle quali vive tra i 3 mesi e i 20 anni. La Spugna antartica, invece, vive molto più a lungo: un esemplare è vissuto per ben 1550 anni.

Medusa immortale

Turritopsis nutricula
Quest’ultima voce non dovrebbe essere una particolare sorpresa, visto che se ne è parlato molto qualche anno fa. E per una buona ragione. La Turritopsis nutricula non è niente di speciale a vedersi: appena nati i piccoli sono lunghi circa 1 mm e hanno 8 tentacoli, mentre gli adulti arrivano a circa 4,5 mm e hanno fino a 90 tentacoli. Originarie dei Caraibi, queste piccole meduse si possono trovare ormai in tutto il mondo. Ciò che le rende uniche, non solo tra le meduse, ma tra tutti gli esseri viventi, è che possono tornare a uno stato di immaturità sessuale. Queste meduse nascono e crescono come ogni altro animale, ma quando raggiungono una certa età, possono ritornare alla fase di polipo e ricominciare a crescere di nuovo. Sarebbe come se una persona di 50 anni tornasse di nuovo ad essere un bambino. Questo significa che queste meduse sono potenzialmente immortali.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title="" rel=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>